Giuseppe Martelli riconfermato presidente del Comitato Nazionale Vini del Dicastero dell'Agricoltura

Giuseppe MartelliGiuseppe Martelli, 65 anni, enologo e biologo, professionalmente direttore generale di Assoenologi, ossia dell’organizzazione nazionale di categoria dei tecnici vitivinicoli, è stato riconfermato dal ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina, per il terzo mandato consecutivo, alla presidenza del “Comitato nazionale vini Dop e Igp”, ovvero del massimo organo consultivo e propositivo del Dicastero dell’agricoltura della Repubblica Italiana, per il settore vitivinicolo.

Prima di lui hanno ricoperto l’incarico: il senatore Paolo Desana, il professor Mario Fregoni, l’enologo Ezio Rivella, il senatore Riccardo Margheriti, il senatore Tomaso Zanoletti e l’onorevole Flavio Tattarini.

Appresa la notizia Martelli così ha commentato “Sono onorato della fiducia che il ministro Martina mi ha accordato. Continuerò a lavorerò con impegno, determinazione e obiettività secondo i principi che mi hanno ispirato in tutti questi anni mettendo a frutto l’esperienza maturata”.

Martelli infatti fa parte del Comitato nazionale vini dal 1984, nell’ambito del quale ha ricoperto tutti i più importanti incarichi. Per cinque anni ha avuto la presidenza della Commissione delegata per la Lombardia, per altri cinque quella del Piemonte. Dal 1994 ha fatto parte dell’ufficio di presidenza in qualità di responsabile della Commissione affari generali e per due mandati è stato vicepresidente del Comitato stesso. Nel 2008 è stato nominato presidente dal ministro Luca Zaia, riconfermato nel 2011 dal ministro Mario Catania e oggi dal ministro Maurizio Martina.

IL COMITATO NAZIONALE VINI

Il “Comitato nazionale vini Dop e Igp" ha sede a Roma presso il Ministero delle politiche agricole. Esso è presieduto da una personalità del mondo vitivinicolo, nominata per decreto dal Ministro delle politiche agricole, ed è composto da diciotto rappresentanti delle organizzazioni di categorie e delle entità più rappresentative del settore.

Il Comitato nazionale vini è stato costituito nel 1963 sulla base di quanto sancito dalla Legge n. 930. Oggi trova la sua base giuridica nell’articolo 16 del decreto legislativo 61/2010. Esso, su richiesta del Ministero, esprime il proprio parere su ogni questione relativa al settore vitivinicolo e collabora con i competenti organi statali e regionali all'osservanza della normativa di settore con particolare riferimento ai disciplinari di produzione relativi ai prodotti con denominazione di origine e con indicazione geografica.

Notizia inviata da Ufficio Stampa Assoenologi

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Best World Bookamker bet365.com reviewbbetting.co.uk